Vuoi dare una sferzata di modernità ed innovazione all’impianto energetico del tuo edificio? Questo è senza ombra di dubbio il momento giusto per farlo! Fino al 31 dicembre 2015 è infatti possibile avere una detrazione del 65% degli importi a carico del contribuente per la riqualificazione energetica degli edifici.

L’agevolazione – nel dettaglio – spetta a chiunque voglia sostituire la vecchia caldaia con una caldaia a condensazione Vaillan, a chi desideri installare dei pannelli solari Vaillant e a chi decida di attuare degli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia Vaillant.

Il riferimento è alla LEGGE 23 dicembre 2014, n. 190 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (Legge di stabilità 2015): in essa viene di nuovo confermata (art.1 comma 47) la detrazione IRPEF per la riqualificazione energetica nella misura del 65% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 fino al 31 dicembre 2015.

In particolare, per usufruire della detrazione del 65%, occorre semplicemente inviare all’ENEA, attraverso il sito efficienzaenergetica.acs.enea.it, la scheda descrittiva dell’intervento effettuato. La documentazione deve essere inoltrata entro 90 giorni dal termine dei lavori, cioè dalla data di collaudo delle opere.

Si raccomanda tuttavia di conservare, in caso di impianti di potenza nominale del focolare non superiore a 35 kW, anche la ricevuta di invio tramite internet con codice CPID oppure la ricevuta della raccomandata postale all’Enea, l’asseverazione del costruttore della caldaia che attesti il rispetto dei requisiti di rendimento, l’asseverazione del produttore delle valvole termostatiche a bassa inerzia termica che attesto il rispetto dei requisiti, le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese sostenute per la realizzazione degli interventi, la dichiarazione di conformità rilasciata dalla ditta installatrice e la copia del bonifico di pagamento delle fatture.

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare la guida “Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.